venerdì 26 maggio 2017

Recensione: Maze Runner. Il codice di James Dashner - The Maze Runner #0.6

Le storie di misteri, un po' claustofobiche, in cui sei portato a non fidarti di nessuno e che l'effetto sorpresa è dietro l'angolo le adoro. Quando iniziai la allora trilogia de Il labirinto mi innamorai subito dell'idea e poi man a mano della storia in sé. Trovo che Thomas sia un ragazzo coraggioso e che nonstante vittima degli eventi abbia saputo sfruttare le sue abilità per una causa più grande di lui. Salvare i suoi amici. Credo che oltre alla storia pazzesca intessuta da Dashner, l'altruismo e la diffidenza di Tom verso la CATTIVO mi abbia spronata a saperne sempre di più. Mi piacerebbe sapere se l'altra trilogia Virtnet Runner è altrettanto avvincente. Per ora credo proprio che i radurai mi mancheranno.

Titolo: Maze Runner. Il codice
Serie: The Maze Runner #0.6
Autore: James Dashner
Traduzione: Sara Brambilla
Casa Editrice: Fanucci
Pagine: 338
Ebook: 9,99
Cartaceo: 14,90
Pubblicazione: 29 settembre 2016

Cosa c’era prima del Labirinto? Qual è il vero obiettivo della C.A.T.T.I.V.O.? Cos’è il gruppo B? Chi è davvero Thomas? E se lui e i suoi compagni avessero scelto di entrare nel Labirinto? Il principio di tutto è... la fine. Le foreste bruciano, laghi e fiumi si prosciugano, gli oceani sommergono le terre. Un’epidemia inarrestabile decima gli esseri viventi e le leggi degli uomini decadono. In questo scenario la C.A.T.T.I.V.O. va in cerca delle risposte e trova il ragazzo perfetto per portare a termine i propri disegni. Il suo nome è Thomas. Davanti a lui un muro invalicabile di menzogne e segreti, a cui deve contrapporre la forza dell’amicizia e della fedeltà, in un mondo che sembra averle dimenticate del tutto. La sua missione è trovare le risposte agli interrogativi che non avrebbe mai pensato di doversi porre. Questa è la storia di quel ragazzo e di come costruì un Labirinto che lui solo avrebbe potuto violare.

RECENSIONE
Questo prequel si collega perfettamente al primo libro Il labirinto e viene subito dopo La mutazione. In pratica dopo aver letto la trilogia che vede protagonista Thomas e i radurai e la loro fuga continua dalla CATTIVO, torniamo indietro nel tempo a quando Thomas e Teresa si incontrano da bambini al quartiere generale della CATTIVO a come collaborano per costruire il labirinto e nel finale viene spiegato come abbiano fatto a finire anche loro dentro il labirinto. La scrittura criptica di Dashner mi ha tenuto ancora una volta col fiato sospeso, nonostante sapessi come si sarebbe concluso questo volume (con Tom che entra nel labirinto) ho divorato ogni parola per scoprire, carpire qualche informazione per completare il quadro. C’è sempre quel senso di ansia e malafede verso la CATTIVO e i suoi assurdi esperimenti per trovare una cura a una malattia messa in giro da loro. E’ una storia contorta e intricata, in cui dei poveri ragazzini immuni e non si ritrovano a far da cavie di laboratorio per trovare una cura alla pericolosa epidemia che trasforma le persone in Spaccati (una sorta di zombiesmo che con l'avanzare della malattia conduce alla morte). Vengono farciti di bugie e alla fine anche il lettore è portato a dubitare di tutti. Mi sono immedesimata molto in Thomas e quando si è risvegliato nella scatola che l’avrebbe condotto al labirinto ho pensato che se avessi ripreso in mano ora la trilogia avrei visto tutto con occhi diversi, con la consapevolezza che a Tom è stata tolta. Rinnovo davvero i complimenti a questo autore che ha saputo tessere una trama coinvolgente che ha saputo intrigarmi, incuriosirmi e confondermi allo stesso tempo. CATTIVO è buono. Mai frase fu più criptica.

The Maze Runner
0.5 La mutazione
0.6 Il codice
2. La fuga
2.5 Thomas’s First Memory of the Flare


Autore
James Dashner è nato e cresciuto in Georgia e attualmente vive nello Utah con la moglie e i quattro figli. Dopo diversi anni di lavoro nella finanza, ora si dedica alla scrittura a tempo pieno. Il labirinto ha ispirato l’monimo film diretto da Wes Ball e insieme a La fuga e La rivelazione, tutti pubblicati da Fanucci Editore, compone la quadrilogia bestseller The Maze Runner. Ora anche la trilogia VirtNet Runner sempre edita Fanucci.

Buona lettura!

2 commenti :

  1. Ho comprato da poco questo libro e devo dire che mi intriga leggere la storia di Thomas da piccolo.
    La CATTIVO già non faceva una bella figura nel libro precedente e in tutta la trilogia, per cui credo proprio che anche questa volta troverò una nuova motivazione per continuare ad ordiarli!

    RispondiElimina
  2. Si cronachedibetelgeuse si odia fino in fondo!XD

    RispondiElimina