mercoledì 5 aprile 2017

I♥tvserie: The Walking Dead, Jane the virgin, Stranger Things e Scream Queens

Le serie tv che mi hanno tenuto compagnia in marzo sono state promosse e apprezzate. Emozioni me ne hanno date tante, mi sono fatta parecchio coinvolgere e se la prima è stata una conferma, le altre due sono state una piacevole scoperta. E niente poi c'è Scream Queens......

The Walking Dead - stagione 7
Dopo sette stagioni uno pensa che la serie sia arrivata alla saturazione di tutto quello che poteva accadere. E invece no. Questa settima stagione ha portato un crescendo culminato con la puntata della disperazione. Sapevo che sarebbe successo qualcosa di grave, ma fino all'ultimo ho sperato che non accadesse. Che fosse solo fumo e niente arrosto e soprattutto non pensavo che mi avrebbe sconvolto a tal punto. Dopo aver metabolizzato l'accaduto il resto è stato solo un trascinamento post trauma. Una lentissima ripresa delle persone coinvolte e ancora una volta una voglia di riscatto, di vendetta. Nigam è un personaggio pazzesco. Un'evoluzione dei precedenti villains. E' spietato senza troppi giri di parole. Il suo sorriso fa venire i brividi e prevedo per lui un'epica caduta nelle prossime stagioni (dipenderà da quanto gli sceneggiatori vorranno tirare la corda). Oramai il gruppo storico è ridotto all'osso. Rick resta sempre il mio pazzo preferito insieme al fratello acquisito Darryl e la mitica #guardaifiori Carol. Una stagione di emozioni altalenanti che ancora una volta mi ha coinvolto e appassionato manco fosse la mia famiglia!XD (ps. Rick e Michonne non si possono vedere insieme x.X) ♥♥♥♥

Jane the virgin - stagione 1
Mi sono avvicinata a questa serie tanto per spezzare la visione del genere che solitamente vedo. Ogni tanto mi serve qualcosa di leggerino da guardare mentre preparo la cena o stiro. Ebbene ho iniziato Jane the virgin con aspettative basse e poca convinzione, ma fin da subito è stato chiaro che sarebbe stato amore a prima vista. Jane è una ragazza caruccia, che svolge diversi lavori e ha un sogno nel cassetto, diventare una scrittrice. Purtroppo una gravidanza inaspettata le cambierà per sempre la vita (e anche il fidanzato!). L'impronta da telenovelas sudamericana, la simpatia dei personaggi e una trama abbastanza originale hanno reso la visione di questa prima stagione interessante. Mi ha emozionato, tanto che verso il finale ho pure versato una lacrimuccia. La voce narrante è meravigliosa, rende la visione ancora più piacevole e divertente. Ora non mi resta che scoprire cosa succederà nella prossima stagione! ♥♥♥♥

Stranger Things - stagione 1
Avevo fortemente paura si trattasse di alieni. Io odio gli alieni. Non mi piacciono nei libri e non mi piacciono nei film. L'unico e intramontabile resta ET. Ed è grazie a lui se mi sono avvicinata alla visione di Stranger Things. I bambini in bicicletta e l'ambientazione mi hanno molto ricordato il film del piccolo rugoso telefono-casa mescolato a un non so che dei Goonies. Quindi su questo filone anni '80 mi sono lasciata adescare da questa storia di mistero dai tratti alla Stephen King. Ho praticamente divorato le puntate e in un misto tra horror e fantascienza sono rimasta piacevolmente colpita. La storia parla di un ragazzino che scompare (letteralmente) e di una madre che lo "sente" nella casa attraverso i muri con il quale può comunicare attraverso le luci. I piccoli amici del ragazzino scomparso provano a cercarlo ma incappano in una strana bambina dai poteri psichici e tutti insieme si ritrovano vittime di qualcosa di inspiegabile e pericoloso. Puntata dopo puntata il mistero si infittisce e si svela, mentre tu inconsapevole ti affezioni ai personaggi. Non c'è un momento noioso, c'è solo tanta curiosità. Morale? Voglio la seconda stagione subito! ♥♥

Scream Queens - stagione 2
Ogni volta che guardo una puntata mi chiedo perché la sto guardando. E la risposta è che non lo so. Dopo una prima stagione inutile, assurda, trash, splatter e chi più ne ha più ne metta, quando è partita la seconda non ho saputo dire di no. Sarà che adoro Emma Roberts, sarà che è un trash femminile che non si era mai visto, sarà che è talmente tutto idiota da farmi confondere, il fatto è che nonostante non mi piaccia la devo vedere. Mi rendo conto che questo sia solo un delirante modo per dire che in fondo mi piace e che continuerò a vedere fin dove si spinge la mente del male degli ideatori. Se nella prima stagione il contesto era reale, college, confraternita, un assassino pronto a tutto etc.. qui è il contesto stesso a non essere reale. Ospedale in cui operano delle ex studentesse mai laureate. Operano casi impossibili di persone con malformazioni e malattie fuori da ogni norma. Qui il trash si eleva a livelli che non credevo potessero essere toccati. E anche se il colpevole e il movente sono abbastanza individuabili rimane quella sensazione di incompiuto. Che finale può avere una cosa indefinibile come questa? ♥♥

Buona visione!

2 commenti :

  1. Ciao
    sto seguendo Stranger Things e devo dire che mi piace molto.

    RispondiElimina
  2. ciao Robby ha stupito molto anche me!

    RispondiElimina