venerdì 4 aprile 2014

Recensione: L'accademia dei vampiri di Richelle Mead - Vampire Accademy #1

Come spesso mi succede, finisco una serie e ne inizio una nuova! E che serie cari lettori! Forse non tutti sanno che a maggio 2014 uscirà il film basato sul libro L'accademia dei vampiri. Ebbene la sottoscritta si è preparata iniziando proprio la lettura di questa splendida saga composta da sei libri, tutti già pubblicati dalla Rizzoli.

Titolo: L'Accademia dei Vampiri
Serie: Vampire Accademy #1
Autrice: Richelle Mead
Traduttori: Alessandro Mari e Mariella Martucci
Casa Editrice: Rizzoli
Pagine: 427
Prezzo: 17,00
Pubblicazione: 2009

Fuggire dall’Accademia dei Vampiri per rifugiarsi fra gli umani sembrava l’unica strada per una vita “normale”. Ma a due anni dalla fuga, Lissa, principessa erede di una delle più nobili casate di vampiri Moroi, e Rose, sua migliore amica e guardiana, vengono ritrovate e riportate fra le mura del college. Dietro l’apparente ritorno alla normalità si nasconde una lotta senza regole né morale per il controllo di un potere di cui Lissa è l’ignara custode. I pettegolezzi, gli sguardi curiosi, le malignità mascherate da amicizia sono i nemici più facili da sconfiggere. Il pericolo reale si mostra solo quando decide di colpire. Lissa pagherà con la vita, se Rose non sarà capace di proteggerla.

RECENSIONE
Ho iniziato questa serie spinta dall’imminente uscita del film, ma devo dire che da tempo era nella mia WL. Le critiche erano positive ed entusiasmanti. Nel momento in cui ho iniziato a leggere le prime pagine ho capito che Rose sarebbe presto entrata nel mio cuore. Fantastica è la parola che mi è salita alle labbra. Combattiva, temeraria, pronta a tutto per la sua amica Lissa o meglio Vasilisa. Inseparabili e disposte a sacrificarsi l’una per l’altra. In questo primo libro veniamo a contatto con il mondo dei Moroi vampiri reali e dei Dhampir, i guardiani dei suddetti vampiri. Conosciamo seppur marginalmente gli antagonisti, gli Strogoi vampiri che hanno scelto di abbracciare le tenebre. Viviamo insieme alle due amiche all’interno dell’accademia, un luogo che prepara entrambe le specie ai loro compiti futuri. Una serie di misteri colpisce la povera Lissa e spetterà a Rose rimettere insieme i pezzi della sua fragile(?) amica. Coraggio è il sentimento che ti lascia addosso l'intero libro. Detto questo ….vogliamo parlare di Dimitri? E' bastato un secondo per essere rapita dalla sua figura, dal suo carattere e dai suoi modi. Me lo sono immaginata spesso sdraiato sul tappetino di allenamento a torso nudo ad ascoltare musica. Un personaggio più azzeccato dell'altro. La Mead ha fatto breccia nel mio cuore raccontando una storia che mi riporta indietro: un college, vampiri, amore, mistero e un bel guardiano per farti battere il cuore.

Vampire Academy
1. L'Accademia dei Vampiri

Autrice
Richelle Mead è nata nel Michigan e vive a Seattle. È autrice di serie per adolescenti e adulti. I romanzi dell’Accademia dei Vampiri, bestseller internazionali, sono stati tradotti in trenta lingue e hanno avuto oltre otto milioni di lettori. In Italia Rizzoli ha già pubblicato tutta la serie. Dal primo romanzo delle serie è stato tratto il film Vampire Academy: Blood Sisters.






Traduttori
Alessandro Mari è nato nel 1980 a Busto Arsizio. Si è laureato con una tesi su Thomas Pynchon. Ha cominciato giovanissimo a lavorare per l’editoria, come lettore, traduttore e ghostwriter. Con Troppo umana speranza (Feltrinelli, 2011; premio Viareggio-Rèpaci 2011; Universale Economica, 2013), la sua prima opera narrativa, si è imposto all’attenzione del pubblico e della critica. Con Feltrinelli ha pubblicato anche Gli alberi hanno il tuo nome (2013) e, nella collana digitale Zoom, il romanzo a puntate Banduna; per Feltrinelli "Kids" ha tradotto la Regina delle ombre (2008) di Marcus Sedgwick e Ninevah e i sette (2010) di Caro King. Visitate la pagina a lui dedicata QUI

Mariella Martucci è nata a Napoli nel 1978, e in provincia di Napoli ha vissuto fino al 2005 quando, trascinandosi dietro una quantità di bagagli capace di invadere lo scompartimento di un InterCity, si è trasferita a Torino per frequentare la Scuola Holden. Ora vive a Milano, dove lavora come traduttrice di romanzi YA per Rizzoli (tra i titoli che ha tradotto, "L'accademia dei vampiri" di Richelle Mead, "Gone" di Michael Grant, "Destroy All Cars" di Blake Nelson, "L’Onda" di Todd Strasser, "Trash" di Andy Mulligan) e sceneggiatrice per la Tv (ha scritto, per esempio, un bel po’ di episodi di Piloti, sketch-com di Rai2, e qualcuno di Camera Café, sketch-com di Italia1). Da un anno a questa parte, ogni mattina esce da casa sua insieme al cane Guerello e, attraversato di corsa il ballatoio (Guerello è uno che tira assai), entra in quella della sua migliore amica (che si chiama Carolina Capria) e insieme a lei scrive la serie “La Banda delle Polpette”, pubblicata da Mondadori a partire da maggio 2012. Col tempo ha imparato a viaggiare più leggera.

Buona lettura!

1 commento :

  1. l'ho letto anche io ma non mi posso dire altrettanto entusiasta...Sarà perché non sono riuscita ad entrare bene in sintonia con i personaggi... Anche se probabilmente sono l'unica sul pianeta :P

    RispondiElimina