giovedì 31 gennaio 2013

Viaggiando, Scoprendo..(28)

Benvenuti in questa rubrica, che presenterà libri scoperti, nel mio viaggiare quotidiano che si tratti di librerie, biblioteche o semplicemente nel web. Potrebbe essere un singolo libro o una serie, che ha attirato la mia attenzione e che quindi presento. Ovviamente apertissima a suggerimenti di lettura o sconsigli di qualsiasi genere! ^__^

Il libro che vi presento oggi l'ho trovato per caso girellando su amazon.it, è un romanzo giallo, probabilmente anche un po' thriller, il mio genere insomma!^__^ Ho letto commenti molto positivi per cui ci ho messo davvero poco a farlo entrare nella mia WL!

Titolo: Devi Tacere per Sempre
Autrice: Lisa Unger
Casa Editrice: Giunti
Prezzo: 12,90
Ebook: 6,99
Pagine: 448
Pubblicazione: 7 novembre 2012

Si conoscono tutti nella pittoresca cittadina di The Hollows. È uno di quei luoghi in cui dai del tu al droghiere, la dottoressa è anche tua vicina di casa e magari è andata al ballo di fine anno con tuo fratello; il poliziotto che ti bussa alla porta è il tipo strafatto d’erba che finiva costantemente nei guai al liceo. A Maggie questa realtà è sempre stata stretta, ma ora che è una psicologa dall’intuito sottile, ne vede tutti i vantaggi: conoscere il passato dei propri pazienti non può che esserle d’aiuto. Così, quando improvvisamente la fidanzatina di suo figlio svanisce nel nulla, Maggie inizia a mettere insieme i pezzi. Fin da subito però qualcosa non torna: da quando suo marito – il detective Jones – è stato incaricato del caso, non è più lo stesso… soprattutto dal momento in cui sono emerse inquietanti analogie con un episodio di cronaca di tanti anni prima. Al tempo in cui lui e Maggie erano giovani, infatti, l’intera comunità fu scossa dal brutale omicidio di una ragazza poco più che adolescente. E in un luogo in cui il passato è sempre presente, nessuno, ma proprio nessuno, può essere al di sopra di ogni sospetto.

Che ne pensate? Vi piace questo genere?

Buona lettura!

2 commenti :

  1. adoro questo genere!!!:)
    ma dimmi saya da quanto tempo è che non frequenti il blog

    RispondiElimina